Salerno e Cilento
Vuoi soggiornare qui? Inserisci destinazione e data Booking.com

Ricetta Casatiello

Il casatiello è una tipica torta rustica partenopea. Immancabile a Pasqua, è tradizione mangiarlo il sabato santo. Gli avanzi vanno consumati nel giorno di pasquetta durante le gite fuori porta. Nel casatiello originale si mettono le uova poggiate sulla parte posteriore, con dei pezzettini di impasto che vanno a formare una croce sopra ognuna di esse.

 

 

Come si prepara

       Occorrente

  • 500 g di farina tipo “0”
  • 250 ml di acqua
  • 20 g di lievito
  • 200 g di strutto
  • 100 g pecorino
  • 200 g salame tipo “Napoli”
  • 150 g di provolone
  • Sale q.b.
  • Abbondante pepe
  • 4 uova

Preparazione

  1. Prendete una ciotola e cominciate a preparare l’impasto. Unite la farina con lo strutto, acqua tiepida e sale, e cominciate ad impastare. Fatelo fino a quando avrete ottenuto un impasto morbido ed elastico.
  2. A questo punto lasciate riposare l’impasto per un paio d’ore e copritelo con della pellicola per alimenti.
  3. Quando l’impasto sarà lievitato, poggiatelo su un piano con un po’ di farina per non farlo attaccare, e sgonfiatelo. Dopodiché stendetelo dandogli una forma rettangolare.
  4. Ora dovete mettere lo strutto, il pepe e il pecorino. Fate attenzione che questo procedimento va ripetuto per tutta la lunghezza della pasta dato che deve essere chiusa “a libro”. Prima di fare ciò, staccate un pezzetto di impasto e tenetelo da parte. Una volta fatto il primo giro di strutto e degli altri ingredienti, chiudete e ripetete l’operazione, fate almeno 2-3 pieghe fino a quando lo strutto terminerà. Ricordate di far riposare 2 minuti l’impasto ad ogni piega e di aggiungere il salame ed il provolone solo all’ultima piega.
  5. Non vi resta che arrotolare l’impasto (come si fa con la pasta sfoglia) e metterlo in uno stampo con buco centrale, quello usato spesso per i dolci. Prima di fare ciò dovrete spalmare della sugna nella parte interna dello stampo. Lasciatelo lievitare per altre 2/3 ore e copritelo con uno straccio.
  6. Quando l’impasto si sarà gonfiato, lavate le uova e ponetele su di esso. Con l’impasto che avete lasciato da parte, farete delle striscioline sulle uova.
  7. Il casatiello è pronto per essere infornato. Lasciatelo 1 ora a 180°, dovrebbe bastare.
  8. Una volta pronto, lasciatelo riposare e sfreddare. Non va mangiato caldo e può essere consumato anche in 4-5 giorni.

E mentre degustate questa torta salata che delizierà il vostro palato vi invito a leggere la Leggenda della Bella ‘Mbriana dei vicoli di Napoli.